Social Media Corner - Social Media Corner

Social Media Corner di Luca Conti

RSS Feed

Il futuro dell’informazione è su Internet, oggi

Internet

Hai presente quelli che, nel mondo dei media, snobbano ancora Internet e lo considerano il luogo dove riciclare materiale, esiliare i giornalisti da punire o risparmiare all’osso e fingere di informare? Bene, lor signori sono smentiti dai fatti e un recente studio (PDF) ne è l’ennesima dimostrazione.

Seppur vada preso come una tendenza, al di là dei numeri, lo studio afferma che Internet è diventato canale di informazione centrale per gli americani. Come i telegiornali hanno indebolito i giornali del pomeriggio e l’informazione via cavo ha indebolito i tg, oggi Internet rosicchia pubblico a tutti gli altri media.

Oltre a questo ciò che colpisce di più è come i blog e gli aggregatori di notizie crescano più dei media tradizionali e che il traffico dei grandi giornali USA sia stazionario. Un chiaro segno della crescita dei conversational media, come già riportato recentemente dal New York Times.

I media italiani? Che ne pensano? Come si stanno comportando? Purtroppo, a differenza dell’estero, i direttori dei giornali non hanno un blog, salvo rari casi, dove poter rispondere a queste domande. Qualcuno che ha capito cosa sta succedendo c’è.

<blockquote>Ce lo dicono ogni giorno  (in questo caso senza responsabilità personali) i conduttori radio e tv che, in chiusura di giornale,  ripetono  l’ ormai  canonica frase: “Per riascoltare  ( o rivedere) i nostri servizi andate sul sito www. eccetera, eccetera.” Quello che pochi però sanno è che appelli del genere, pur ascoltati  da milioni di persone, producono in realtà scarsissimi risultati, un numero di contatti in internet sconfortantemente basso. Per una semplice e banale ragione, perché oggi  il “mezzo è più che mai il messaggio”. La Rete non è un posto dove si possano riciclare i prodotti o i sottoprodotti ( o i colleghi cui non si sa cos’altro far fare) , ha una sua logica strutturata, un proprio specifico linguaggio,  è popolata di attori ( alcuni ormai potentissimi)  in grado di proporre modelli di partecipazione/approccio all’informazione alternativi a quelli tradizionali.</blockquote>

LEGGI: Lo studio dell’Università di Harvard (PDF).

Commenti

Il futuro dell'informazione è su Internet, oggi A tre mesi circa dalla partenza, spero di prendere un ritmo costante su Social Media Corner, il blog sui social media che curo all'interno del network di Nòva100 del Sole 24 Ore. Non mancano neanche i commenti, conditi da qualche...
Ciao Luca, una domanda banale. Dici che in rete i sottoprodotti non funzionano. D'accordissimo. Qual'è secondo te la ricetta perchè un blog funzioni? Mi sembra che gli elementi siano molti: popolarità di chi scrive, specializzazione (?), contributo informativo. Ovviamente non esiste una sola risposta, ma mi piacerebbe sapere la tua. Grazie.